ugg de piel diario semiserio di uno scelto I

botas ugg hombre baratas diario semiserio di uno scelto I

Ma che ?sto titolo, che ?sta sigla?

A Maddaloni, dall?aprile al settembre del 1965, si svolto il 39 corso allievi ufficiali di complemento, presso la Scuola di commissariato e amministrazione militare. Roba da secolo scorso, addirittura da millennio precedente

L per l tutti noi l presa come la cosa pi inutile e dannosa del mondo: cinque mesi (con gli altri dieci successivi arriviamo a quindici) buttati via proprio quando, con il diploma di laurea o di scuola superiore appena conseguito, avremmo potuto cominciare, freschi di studi, a indirizzarci verso un settore di lavoro gradito e redditizio.

Invece no, la Patria chiama: chi non vuole i carabinieri per casa (io, tra l?altro, avevo gi mio padre? ), risponde.

Ma con il tempo, la cronaca che diventa storia si tinge di rosa, conservando tra i ricordi solo quelli positivi.

Cos, quando a fine giugno scorso un collega palermitano di 40nni prima comincia a parlare dell?organizzazione in corso con un altro compagno razza Piave (e certo che ci sono riusciti hanno stretto lo stivale in una morsa) di una rimpatriata, nonostante i risvolti spesso goffi e catastrofici di tentativi di questo genere, aderisco con entusiasmo, partecipando attivamente alle iniziative degli ultimi due mesi.

Gli altri ci stanno lavorando da due anni.

Il meeting pronto. E servito. ?area militare invalicabile?, sinistramente segnato da filo spinato di odiosa memoria.

L?urbanizzazione mi sembra centuplicata: la caserma Rispoli, che ricordavo in zona praticamente agricola, siede oggi nel bel mezzo di un paesone del casertano. Cos anche la caserma Magrone, sede degli stabilimenti della nostra istruzione.

Arrivo presto, proprio per non perdermi nessuno dei momenti clou.

Ecco il tenente, comandante del nostro plotone, poi collega di noi sottotenenti, motivo di una familiarit, di una dimestichezza nel rapporto odierno della quale spero non sia pentito: andato in pensione due anni fa da generale, comandante della Scuola, l prima del corrente. Servito e riverito, come il santo dei santi. Chiacchieriamo in una decina compreso lui davanti alla porta della mia stanza, la n. 11 per il nostro arrivo. Cpito davanti alla stanza n. Ohib. Spero non sia alta 1 mt. e 90 e non abbia due spalle da pugile.

Ero il capocorso, una specie di capoclasse, responsabile della disciplina della I^ Compagnia. In cinque mesi ho collezionato 38 giorni di consegna e 1 di camera di punizione (splendido, la somma porta ancora a 39). Non ricordo di essere mai tornato a casa legalmente, con regolare permesso per Roma, il mitico, ma per me utopistico, ore sempre ?in fuga?, con permessi per Caserta o per Napoli e auto a noleggio. Gaeta teoricamente dietro l?angolo dove, se c?era, rimasta e, se ci fossi andato, sarei rimasto anch?io.

Manco a dirlo, sono in anticipo, come sempre e dovunque questione di stress.

Osservo da lontano auto che superano lo sbarramento di filo spinato e scaricano civili: arrivano i nostri. Mi precipito.

Non sto qui a raccontare i sorrisi a 32 protesi, i cognomi sbiascicati con la speranza di non fare figuracce, gli abbracci, finalmente, alla 40nni in un sorriso negli occhi?

Mi riapproprio subito del vecchio incarico: ?Ok ragazzi, sistemate tutte le formalit qui alla reception (il corpo di guardia, dal quale sono gi partiti un paio di ?altolchival?) e poi ci vediamo nell?androne della foresteria?.

Stanze a 2/3 letti con bagno. Sempre meglio di quelle camerate a tre brande a castello con un cesso pluriposto a corridoio (oh lungo, largo, una vera galleria decine e decine di concorrenti al cesso naturalmente).

Ai piedi della foresteria riprendono esposizione di protesi e abbracci incollati: embh, la commozione incombe.

Come un vecchio caporale, incalzando la truppa, scaccio l dagli occhi: ?Andiamo, andiamo, in camerata a posare i bagagli e poi quaggi per la cena?. Tutti tranquilli: dopo quarant oltre al generale, c? un noto avvocato di Trieste, un notaio di Crema, un armatore (s, s, proprio nel senso di proprietario di una compagnia di navigazione) di Genova, qualche professore, anche universitario e diversi professionisti, oltre a me e ad altri pensionati, non tutti del mio spento calibro

AAAAdunt (le parole tronche, con l sull urlate magari con la voce un po roca, sono sempre pi efficaci, ti fanno scattare tuo malgrado): siamo 23, sei sono venuti meno in questo lungo frattempo (il primo caduto a Ustica), tre ci hanno detto, esplicitamente o per fatti concludenti, che ?a me nun me ne frega gnente?, due lavorano e risiedono all?estero (uno addirittura in Sud America), due si muovono con qualche difficolt fisica, tre hanno incontrato, all?ultimo momento, problemi insuperabili.

Insomma, sono venuti tutti, ma proprio tutti, quelli che hanno potuto e voluto. A quei poveri tre cercheremo di far sapere civilmente quello che si sono persi.

Prima di cena (consumata in un agriturismo di neocostituzione che, per farsi pubblicit, si limitato a chiedere 25 ? a testa e meno male che non abbiamo deciso di festeggiare il 41esimo, quando la promozione sar finita scusami palemmoisuladiifimmini, a Roma evidentemente c pi concorrenza [o magari sono io che ho messo le radici a casa, come dicono i miei figli quando vogliono ospitare un po’ di amici]), celebriamo un incontro riservato (sono accorsi dal corpo di guardia in tenuta antisommossa per controllare cosa stesse accadendo ) per firmare una pergamena di accompagno di una targa ottonebronzata per il nostro tenente, gi comandante di plotone (il brigadiergenerale, appunto).

Dopo cena, primo brindisi e tutti a cas?erma. Trasferimenti mozzafiato: ore per percorrere 7/8 chilometri sia all?andata che al ritorno. Tante auto in pi e altrettante presenza di spirito e prontezza di riflessi in meno.

A nanna dormo poco. Ammazza quanto russa ?st?avvocato dell?Isvap chiss se era cos pure prima, da procuratore della Banca d?Italia. Dice a chiedere a Fazio dai (come sghignazza mia nipote Silvia [quasi 4 anni] in coro con gli interpreti dello spot del pinguino che fa l non detto che abbia mai dormito (o meglio vegliato ) con lui nella stessa stanza e poi dicono sia molto occupato nel tentativo di pelare alcune gatte (segue)

Une consultation de voyance gratuite va certainement améliorer votre vie, vu que toute personne qui a connaissance
ugg de piel diario semiserio di uno scelto I