tienda botas ugg en mexico DISCUTIAMO INSIEME Blog Archive uno sguardo dall

sandalias ugg DISCUTIAMO INSIEME Blog Archive uno sguardo dall

Quando i mercati riapriranno luned, Silvio Berlusconi sar sulla spiaggia, aspettando ansiosamente di vedere se le misure di ulteriore contenimento del deficit annunciate frettolosamente la settimana scorsa saranno sufficienti per arginare la marea con lo sperato supporto dalla Banca Centrale europea.

Il primo ministro miliardario dell si rifugiato nella sua villa di lusso in Costa Smeralda in Sardegna durante il fine settimana, a quanto riferito per celebrare il 45 compleanno di Marina, la sua figlia pi anziana e presidente della Fininvest, l’holding di famiglia.

Economiche sono in effetti dettate dall’esterno da quando l’italia divenuta l’ultima frontiera per salvare l’euro dalla crisi dei debiti sovrani.

Venerd arriv una lettera da Jean Claude Trichet, il governatore di ECB, ed il suo successore designato Mario Draghi, governatore della Banca dell definendoi le richieste dell un bilancio equilibrato entro 2013, tagli di spesa immediati, e misure per sollevare l moribonda di Italia.

La lettera, confermata da fonti bancarie, conseguenza di giorni di prevaricazione del Sig. Berlusconi che, in un discorso a parlamento ed in trattative con sindacati e datori di lavoro, evidentemente ha fallito nel valutare la gravit della crisi. La borsa di Milano era al termine di un crollo del 13% in una e lo spread fra obbligazioni italiane ed Tedesche stava raggiungendo il massimo della nuova era euro i rendimenti del 10 anni raggiungevano quelli della Spagna.

Sotto pressione: i rinvii di Silvio Berlusconi hanno portato alle richieste dalla Banca Centrale europea.

Il Sig. Berlusconi, affiancato da Giulio Tremonti ministro della finanza, rispose in una conferenza stampa affrettatamente convocata venerd sera annunciando l’obbiettivo del di un bilancio equilibrato entro 2013, piuttosto che il 2014,
tienda botas ugg en mexico DISCUTIAMO INSIEME Blog Archive uno sguardo dall
e inoltre alcune vaghe misure di liberalizzazioni e privatizzazioni.

In un comunicato pubblicata domenica sera, Angela Merkel, il cancelliere Tedesco, e il Presidente Nicolas Sarkozy della Francia, approvavano la promessa di Roma girata di un ritorno pi rapido ad equilibrio di bilancio dicendo che era della fondamentale. Ma aggiungevano che rapida e completa realizzazione delle misure annunciate essenziale per riconquistare la fiducia dei mercati. Monti. un ex commissario della EU che stato ampiamente ipotizzato come un possibile primo ministro italiano per condurre un di emergenza. commentava che in effetti le decisioni erano gi prese da un tecnico sovranazionale guidato dal mercato

Chiaramente ansiosa di persuadere l che l stava procedendo, Roma trasmise i dettagli delle sue decisioni alla banca di domenica, con un programma di azioni che include il richiamo parlamento dalla sua interruzione di estate questo gioved. I contatti stavano continuando anche con partner di G7, disse un portavoce italiano.

Nonostante il nuovo senso d’urgenza, rimangono dubbi sulla capacit della coalizione di governo con una risicata maggioranza in parlamento di tener fede agli impegni e di restare al governo fino alla primavera del 2013.

M. Baldassarri, un ex del ministero dell’economia che disert o scorso anno dal partito del signor Berlusconi e presiede la commissione finanze del senato, ha detto che le misure di riduzione del deficit di 24 miliardi per il 2013 dipendono troppo dal rialzo delle tasse piuttosto che da tagli reali.

Ci rischia di ridurre la crescita a zero per ridurre il deficit del 2% nel 2013, ha comunicato al financial times. L’acquisto di titoli da parte dell’ ecb sarebbe solo un cerotto in grado di dar respiro per poche settimane.

I sindacati di sinistra hanno archiviato le nuove misure di austerit come troppo punitive nei confronti delle famiglie a basso reddito, mentre le associazioni bancarie ed industriali richiedo immediati tagli ai costi della politica.

Nonostante i disaccordi, stanno emergendo segni che l’italia comincia a riconoscersi come nazione mentre gli italiani orgogliosamente dichiarano di essere in grado di fronteggiare le emergenze. Milano finanza, un giornale di finanza, ha lanciato un’iniziativa chiedendo agli italiani di acquistare le nuove emissioni di titoli del debito. Due importanti imprenditori, diego della valle e marcto tronchetti provera, hanno gi sottoscritto.
tienda botas ugg en mexico DISCUTIAMO INSIEME Blog Archive uno sguardo dall